ORSARA DI PUGLIA – Ora è ufficiale il programma della 29esima edizione della Festa del Vino (nel video, lo speciale realizzato dal Tg Cia Agricoltori Foggia dedicato all’edizione 2015 della manifestazione). Sabato 25 giugno, il percorso dei sapori con vini bianchi, rosati, rossi e spumanti comincerà alle 20 e darà modo, ai partecipanti, di gustare 8 vini di 7 diverse cantine accompagnati dalle tipicità preparate da altrettante realtà della ristorazione orsarese. Il clou della manifestazione sarà in serata, ma le attività della Festa del Vino prenderanno il via già dal mattino, con l’apertura dell’Info Point alle ore 10 e le visite guidate che prevedono 4 momenti: alle 10:30, 12.30, 17 e infine alle 19. La Festa del Vino, a Orsara di Puglia, è una garanzia. Passeggiare tra le strade del paese è un piacere. Ad ogni sosta, un calice di buon vino, un piatto tipico, e la bellezza di archi di pietra, antichi palazzi, ariose piazze ricche di storia. Prestigiose e di qualità le cantine che offriranno i loro vini bianchi, rosati, rossi e gli spumanti: Teanum, Elda, Triconza, Apulia, La Marchesa, il Tuccanese e Peppe Zullo. I piatti tipici, invece, saranno preparati da Masseria Monte Preisi, Agriturismo Posta Guevara, Pizzeria da Paolo, Ristorante Borgo Antico, Agriturismo Brutto Anatroccolo, Ristorante Donna Cecilia e Pub Panta Rei. Dolci affidati alla maestria di Terre Ospitali dei Monti Dauni. L’edizione di quest’anno è organizzata dall’Amministrazione Comunale e dalla Pro Loco di Orsara di Puglia con la collaborazione di Orsa Maggiore e ACAO Associazione Commercianti e Artigiani Orsaresi.

DALLA NOSTRA TERRA ALLE TAVOLE D’EUROPA. Alle ore 18, in Piazza Mazzini, si terrà il convegno intitolato “Dalla nostra terra alle tavole d’Europa”. Al centro della discussione, ci saranno le nuove opportunità di fare impresa puntando sulla qualità delle produzioni. L’incontro sarà introdotto dal sindaco di Orsara di Puglia, Tommaso Lecce, e dal presidente della Pro Loco Andrea Terlizzi. Interverranno Caterina Salvia (Direzione Nazionale Legacoop Agroalimentare), Stefano Garofalo (produttore di vini), Peppe Zullo (cuoco e ristoratore), Raffaele Piemontese (assessore al Bilancio della Regione Puglia), Leonardo Di Gioia (assessore all’Agricoltura della Regione Puglia) e Colomba Mongiello (Commissione Agricoltura Camera dei Deputati). I lavori del convegno saranno coordinati da Dino Terlizzi, delegato agli Eventi del Comune di Orsara.

MUSICA E BELLEZZA. Quest’anno, la madrina della Festa del Vino è Marialuigia Cericola, modella orsarese, una delle 50 finaliste nazionali di Miss Mondo Italia 2016. In ogni piazza del paese, tra quelle dedicate ai diversi vini, ci sarà il concerto di un gruppo musicale: si esibiranno “Il Fiume”, i Dj Set di Beren Gek, GVN e CA SUST, la formazione dei The black mamba e, dalle ore 22, per il gran finale in Largo San Michele, spazio alla musica di Ledio and The Groove Brothers.

“Sono davvero tante le espressioni del tessuto sociale e imprenditoriale che stanno dando il loro contributo di impegno per la Festa del Vino”, ha dichiarato Dino Terlizzi, assessore comunale agli Eventi.

LE BANDIERE DELLA QUALITA’. “Quella di Orsara è la Festa del Vino più longeva della Capitanata”, ha ricordato il sindaco Tommaso Lecce. “In 30 anni, la Comunità Orsarese ha conquistato riconoscimenti e certificazioni di qualità anche grazie al lavoro svolto per innovare e promuovere la propria tradizione agroalimentare, culturale ed eno-gastronomica. Siamo riusciti a confermare la Bandiera Arancione del Touring Club e il marchio di Cittaslow, aggiungendo quei riconoscimenti ad altre certificazioni significative e rilevanti. Questo è il segno di una vitalità che dobbiamo incanalare al meglio anche nei prossimi anni utilizzando opportunità importanti come il PSR Puglia 2014-2020 per creare le condizioni di una nuova fase di sviluppo”.