Vigneti a tendone spazzati via dal peso di neve e ghiaccio, masserie isolate, aziende agricole rimaste senz’acqua e senza energia elettrica, difficoltà per gli allevatori di nutrire i propri animali, rabbia, disperazione per i danni subiti, richieste d’aiuto: CIA Agricoltori Italiani della Puglia, sulla propria pagina faceboook (clicca qui), e con il lavoro dei propri dirigenti locali-provinciali e regionali, sta realizzando una vera e propria diretta dell’emergenza, raccogliendo foto, video, segnalazioni, richieste d’aiuto da tutta la regione. Attraverso i social, l’organizzazione della Bandiera Verde sta documentando e monitorando l’emergenza che, in alcuni territori, sta assumendo connotati drammatici. Non è ancora possibile fare una stima credibile e reale dei danni, ma certamente l’agricoltura pugliese, già martoriata per tutto l’arco dell’anno da calamità naturali e altre piaghe (crollo dei prezzi, xylella, vecchi e nuovi batteri ‘killer’), ha subito un altro colpo pesantissimo. Proprio dalla pagina Facebook di Cia arriva la foto-simbolo di questi giorni di gelo, con un agricoltore di Altamura ritratto in mezzo a cumuli di neve che lo superano in altezza. Quella foto sta facendo il giro del mondo, per l’incredulità di chi tanta neve, in terra di Puglia, non l’aveva mai vista. La foto de “L’uomo di Altamura”, un anziano agricoltore, soltanto sulla pagina Facebook di Cia Puglia in poco più di 24 ore è stata visualizzata da oltre 80mila utenti del social più diffuso. Anche l’account Twitter di Cia Puglia ha raccolto, pubblicato e diffuso foto, notizie, segnalazioni e richieste d’aiuto giunte da tutta la Puglia. Un lavoro concreto per stare accanto agli agricoltori, raccogliere dati, monitorare la situazione. Quando ghiaccio e neve si scioglieranno, arriverà un altro momento difficile, quello in cui si conteranno i danni del grande freddo.

happy wheels 2 demo