I detenuti della Casa Circondariale di Foggia hanno donato l’equivalente di circa mille pasti alla Caritas Diocesana di Foggia- Bovino, rinunciando al ritiro del vitto che gli sarebbe spettato nelle giornate del 15 e del 16 agosto 2017.
Il cibo è stato donato agli ospiti della casa di accoglienza “Santa Maria del Conventino”, gestita dalla Caritas di Foggia, che quotidianamente offre il servizio mensa per i poveri. La protesta, di portata nazionale, ha coinvolto diverse città italiane, i detenuti hanno deciso di aderire allo sciopero della fame per sollecitare il Governo a porre rimedio alle grave carenze strutturali in cui versano le carceri italiane. La Casa Circondariale di Foggia attualmente ospita circa settecento detenuti, a fronte dei 350 posti disponibili.

happy wheels 2 demo