Sui 37 che hanno avuto l’ok in tutta la Puglia, sono 8 i progetti inerenti agli spettacoli musicali dal vivo in Capitanata ammessi a finanziamento dalla Regione, per un ammontare complessivo pari a 1.597.779 euro. Il Carpino Folk Festival, in quanto a punteggio, è stato valutato come il quarto progetto migliore della Puglia: alla storica rassegna, sono stati assegnati 207.480 euro. Ottimo risultato anche per il “Daunia Arte Musica Anima”, presentato dal Comune di Foggia, che avrà a disposizione 394.200 euro. Gli Amici della Musica “Paisiello” di Lucera, per il loro Musicalis Daunia, avranno a disposizione 137.862 euro. Buon risultato per la Carovana Folkart di Deliceto: progetto finanziabile per 125.280 euro. Ammessi a finanziamento anche Festambiente Sud di Monte Sant’Angelo (164.376 euro) e “L’Arte in scena è Opera Divina” del Comune di Cerignola (263.089 euro). Promosso e ammesso a finanziamento anche il progetto presentato dal Comune di Orsara di Puglia, “Contaminazioni Musicali”, all’interno del quale sono garantite le prossime tre edizioni dell’Orsara Jazz: dalla Regione Puglia, arriveranno 250.864 euro. Alla “Musica in comune- Balkanic” del Comune di Casalvecchio di Puglia, infine, assegnati 54.628 euro.

COMPLESSIVAMENTE, 14 MILIONI PER LA CULTURA. Quattordici milioni e duecentocinquanta mila euro la dotazione finanziaria prevista, a valere sulle risorse del “Patto per la Puglia” – Fondo di Sviluppo e Coesione 2014/2020, per sostenere iniziative culturali nell’ambito della danza (5,5%), della musica (48%), del cinema (5%), del teatro (40%), dello spettacolo circense (1,5%) e promuovere la produzione culturale come volano di sviluppo economico e d’integrazione sociale, oltre che di valorizzazione del capitale umano, storico, artistico e architettonico di Puglia. Una vera e propria riforma del sistema culturale, quella voluta dall’Assessorato all’Industria turistica e culturale della Regione Puglia, in sinergia con le Associazioni di Categoria e tutto il Partenariato socio-economico, che ha introdotto elementi di forte novità e modernizzazione del sistema complessivo di aiuti al settore. “Abbiamo osato, spingendo l’asticella della qualità e della programmazione pluriennale – ha detto l’assessore regionale Loredana Capone – ma la quantità e la qualità dei progetti presentati testimoniano il successo di questo avviso. Una sfida che abbiamo vinto tutti insieme ma che, soprattutto, marca l’enorme impegno profuso dalle imprese e dai Comuni pugliesi che hanno dato prova di una grande capacità progettuale e imprenditoriale riconoscendo il valore irrinunciabile del saper fare rete”.

“Con questo avviso – ha aggiunto – abbiamo voluto mettere operatori e istituzioni nelle condizioni di uscire fuori dall’estemporaneità della programmazione per progettare su un periodo medio lungo. Tre anni per programmare le attività facendo attenzione a mettere in campo un’offerta sempre più di qualità e capace di essere competitiva a livello regionale e nazionale. Ovviamente le risorse non bastano per premiare tutti i progetti. Ma saranno integrate con quelle stanziate col Fus regionale tramite il bandino e noi siamo già impegnati in tutte le verifiche del caso per puntare ad incrementarle”.

 

(LINK ALLA GRADUATORIA, CLICCA QUI)

happy wheels 2 demo