VICO DEL GARGANO (Fg) – Lo scenario è quello incantevole del lungomare di San Menaio, rimesso a nuovo dagli interventi che ne hanno migliorato illuminazione e arredo urbano. L’estate di San Menaio, frazione balneare di Vico del Gargano, si aprirà nel segno dell’arte e nel nome di Andrea Pazienza. Da venerdì 29 giugno a domenica 1 luglio, il lungomare di San Menaio, che porta proprio il nome del grande artista scomparso 30 anni fa, sarà caratterizzato da una “Invasione di Cavalletti”: tavolozze e pennelli en plein air per celebrare il talento di uno dei più grandi fumettisti italiani, orgoglio del Gargano e di tutta la Capitanata. L’evento è organizzato dalla Pro Loco di San Menaio e Calenella, con il patrocinio del Comune di Vico del Gargano (che ha finanziato la manifestazione attraverso l’imposta di soggiorno), il sostegno di Ferrovie del Gargano, in collaborazione con COMICON, il Salone Internazionale del Fumetto di Napoli. L’idea di base è stimolare la fantasia dei bagnanti convenuti nella cittadina garganica, attraverso performance live di alcuni disegnatori italiani, di fama nazionale e internazionale, e di molti altri giovani talentuosi disegnatori che verranno a cimentarsi col disegno dal vivo. Tra gli artisti ospiti ci saranno Paolo Bacilieri, Daniele Caluri, Massimo Giacon e Martoz. Dal 29 giugno a domenica 1 luglio, sul lungomare Pazienza e nel nuovo piazzale delle Ferrovie del Gargano, tre pomeriggi dedicati a fumetto, musica, artigianato e arte. In contemporanea con L’Invasione dei Cavalletti, dal 30 giugno fino al 2 settembre, nei locali della stazione ferroviaria di San Menaio, sarà aperta una mostra di arte fumettistica: anche in questo caso, al centro ci saranno le straordinarie opere di Andrea Pazienza con un focus sulle locandine realizzate dal grande artista per il cinema, il teatro e la musica. Il legame di Andrea Pazienza con il Gargano fu importantissimo. Cresciuto fisicamente a San Severo, tutte le estati Andrea e famiglia le trascorrevano a San Menaio, spesso nel Camping Calenella della famiglia Damiani, con gli amici Betta e Luigi; luoghi e volti che spesso hanno trovato posto nelle storie di Andrea, da quelle brevi, come “Il Perché delle Anatre” a quelle lunghe come “Pentothal”. Ecco perché, alcuni anni fa, l’amministrazione comunale di Vico del Gargano decise di dedicare il lungomare principale all’artista prematuramente scomparso; quel lungomare che ora vedrà la presenza di almeno un’altra ventina di suoi colleghi fumettisti, alle prese con il disegno “live” su cavalletto, e anche a “muro”. Oltre al fumetto, l’illustrazione e la Street-Art, anche la musica e l’artigianato allieteranno le serate del weekend dedicato a Pazienza, con concerti serali nel piazzale.

UNA MOSTRA PERMANENTE PER ANDREA PAZIENZA. L’Amministrazione comunale di Vico del Gargano sta coltivando un sogno: una mostra permanente dedicata ad Andrea Pazienza da realizzare all’interno della Torre dei Preposti, a San Menaio. “Stiamo ristrutturando la facciata e il primo livello della Torre dei Preposti. Al piano terra, saranno allocati i servizi della Guardia Medica. Al primo piano della struttura, candidando a finanziamento un progetto già redatto, vogliamo realizzare una mostra permanente dedicata ad Andrea Pazienza. L’ultimo livello della Torre, invece, vogliamo dedicarlo alle opere e alla creatività degli artisti del territorio”, ha dichiarato il sindaco Michele Sementino. C’è un altro importante progetto che riguarda San Menaio: è stato candidato a finanziamento un progetto da 1.200.000 euro per la realizzazione di una pista ciclo-pedonale proprio sul Lungomare Pazienza, nel tratto di costa che va dalla Torre dei Preposti alla Colonia Postiglione.

ANDREA PAZIENZA A ROMA. Intanto anche la Capitale celebra il genio di Andrea Pazienza con “Trent’anni senza”, una mostra che resterà aperta e visitabile al “Mattatoio” di Roma fino al prossimo 25 luglio.

happy wheels 2 demo