APRICENA (Fg) – Centoquindici anni compiuti, di cui 40 da iscritta al sindacato: martedì 4 settembre 2018, Maria Giuseppa Robucci, una delle persone più longeve del mondo, è stata premiata dallo SPI Cgil. Il sindacato dei pensionati italiani, che ha celebrato il congresso della sub lega di Apricena, ha premiato anche un’altra portabandiera dei suoi valori e dei suoi iscritti: Rosa Tartaglione, 102 anni, iscritta allo SPI Cgil da quando ne aveva 70. Commozione e applausi anche per la targa-riconoscimento consegnata a Michele Campagna, attuale e storico segretario della sub Lega di Apricena: “Il suo lavoro nel sindacato è un esempio per tutti, grazie al suo impegno volontario, instancabile, alla sua concreta vicinanza e assistenza gratuita a lavoratori e pensionati”, ha detto Franco Persiano, segretario generale SPI Cgil Foggia consegnando una semplice targa. “Oggi abbiamo voluto premiare loro, Maria Giuseppa, Rosa, Michele, perché sono i portabandiera dell’impegno prima nel mondo del lavoro poi a sostegno dei diritti di lavoratori, disoccupati e pensionati”, ha aggiunto Persiano. Premiato, inoltre, Giuseppe Rendina, segretario della Camera del Lavoro di Apricena negli anni ’70, storico dirigente nelle fila della Cgil per decenni e per diverse categorie di lavoratori.

DA APRICENA A SAN PAOLO CIVITATE. La fase congressuale, giovedì 6 settembre, proseguirà a San Paolo Civitate: per semplici cittadini, tesserati e delegati l’appuntamento è alle ore 17.30 nella sala consiliare del Comune. Prima del congresso, davanti al Comune di San Paolo Civitate, sarà attivo “Nello, il pullmino dei diritti”: chi vorrà, potrà chiedere informazioni sulla propria situazione pensionistica agli esperti dello SPI Cgil che saranno a disposizione per chiarimenti e indicazioni. Venerdì 7 settembre il popolo dei pensionati si riunirà a Pietramontecorvino, alle ore 17.30, al Teatro Pardo. Anche nella cittadina dei Monti Dauni, dal mattino, davanti al Comune sarà attivo il pullmino dei diritti.

IN TUTTA LA PROVINCIA. La fase congressuale dello SPI Cgil impegnerà per oltre un mese dirigenti, tesserati, delegati sindacali, semplici cittadini che vorranno partecipare al dibattito. Il sindacato pensionati della Cgil è la più estesa e ramificata organizzazione sociale della provincia di Foggia, potendo contare su 34 sedi attive. Tappa dopo tappa, il popolo dei pensionati svolgerà i propri congressi in paesi e città della provincia, da San Paolo Civitate il 6 settembre, a Foggia, San Severo, Cerignola, Manfredonia e, via via, in altri piccoli e grandi centri di tutto il territorio della Capitanata. I congressi attraverseranno tutta la provincia, dal Gargano al Tavoliere, dalle città più grandi ai centri più piccoli. “Quelli che ci accingiamo a svolgere saranno dei congressi aperti all’intera cittadinanza, non solo ai nostri iscritti ai quali spetterà il compito di votare i documenti congressuali”, ha spiegato Franco Persiano, segretario generale SPI Cgil Foggia.

IMMIGRATI, DISTRAZIONE DI MASSA. “Mentre tutta l’attenzione mediatica si concentra sulla caccia alle streghe in tema di immigrati, interi territori sono sotto lo scacco della criminalità organizzata italiana e, nel frattempo, nelle nostre città le periferie sono diventate dormitori, non si pensa a costruire o rafforzare presidi di socialità e aggregazione che restituirebbero sicurezza e vivibilità, oltre a contrastare la solitudine e l’inedia di intere generazioni”.

happy wheels 2 demo