BARI – Si terrà il 13 settembre dalle ore 12:30, durante l’82a edizione della Campionaria Generale internazionale (Fiera del Levante, Padiglione 18), il convegno organizzato dall’Università degli Studi di Foggia e dalla Regione Puglia:

DAL PROGETTO SKIN ALLA LEGGE REGIONALE SULLA FILIERA CORTA”. L’evento intende promuovere l’importante traguardo raggiunto per l’agricoltura pugliese grazie al lavoro di analisi e studio svolto dalla Regione Puglia in collaborazione con il Dipartimento di Economia – Università di Foggia nell’ambito dell’ambizioso progetto europeo H2020 SKIN – Short supply chain Knowledge and Innovation Network (www.shortfoodchain.eu), che ha portato all’approvazione della legge regionale sulla filiera corta (Legge Regionale 30 aprile 2018, n. 16).

La legge Regionale sulla filiera corta affronta temi importanti e innovativi che dovranno caratterizzare l’agricoltura pugliese nel prossimo com’è quello della valutazione dell’impatto ambientale nella filiera agroalimentare.

Tra gli interventi previsti, quelli dell’Assessore all’Agricoltura Leonardo Di Gioia, del consigliere Regionale promotore della legge regionale sulla Filiera Corta Enzo Colonna, del Direttore generale del Dipartimento di agricoltura, sviluppo rurale e tutela dell’ambiente della Regione Puglia Gianluca Nardone. I partecipanti, durante l’incontro, potranno proporsi come good practice sulla filiera corta.

IL PROGETTO SKIN e CIA AGRICOLTORI ITALIANI DI PUGLIA. Sostenere dal basso le filiere corte, promuovere le eccellenze supportando processi di innovazione e collaborazioni di rete: è questo l’obiettivo della collaborazione tra CIA Agricoltori Italiani di Capitanata e Tinada SRL, Spin Off dell’Università di Foggia su un progetto internazionale, il “Short supply chain knowledge and innovation network-skin”. Si tratta della Rete Tematica Europea di buone pratiche nel settore della filiera corta alimentare. Al convegno di giovedì 13 settembre, interverrà anche Danilo Lolatte, direttore regionale di CIA Puglia, per rappresentare il coordinamento delle organizzazioni agricole di Agrinsieme. Lolatte relazionerà sul tema “La filiera corta come strumento indispensabile per la commercializzazione di prodotti agroalimentari delle micro e piccole imprese pugliesi”.Le filiera corte offrono grandi potenzialità di crescita per il reddito delle aziende agricole e l’inserimento di giovani competenze negli organigrammi delle imprese verdi.

LE MAGNIFICHE 100. Grazie al progetto SKIN, sono state già individuate in Puglia e in tutta Europa, sulla base del lavoro preliminare svolto all’interno del Focus Group EIP-AGRI, nonché dai partener del consorzio nelle rispettive regioni, 100 buone pratiche, vale a dire 100 eccellenze capaci di essere modello e prototipo da emulare e sviluppare ulteriormente. SKIN è sostenuto da un partenariato composto da 20 soggetti, pubblici e privati provenienti da  14 paesi (Italia, Austria, Belgio, Danimarca, Francia, Irlanda, Olanda, Polonia, Regno Unito, Repubblica Ceca, Serbia, Slovacchia, Spagna, Ungheria). La filiera corta assolve due importanti funzioni: produzione sostenibile (in termini economici, ambientali e sociali) e una maggiore competitività degli agricoltori sul mercato.

Per iscriversi all’evento ed accedere gratuitamente all’interno della Fiera del Levante, accedere a questo link e registrarsi ventiquattrore prima dell’evento:

http://www.sistema.puglia.it/SistemaPuglia/fiera2018 

 

happy wheels 2 demo