#Città#Mestieri#NomiArchivioEventi e gustoFoggiaIn Primo PianoMonti Dauni

Tra cielo e terra, anteprima di Appuntamento con la Daunia

ORSARA DI PUGLIA (Fg) – In questo video, Peppe Zullo ripercorre la sua vicenda di “emigrante di ritorno” davanti agli studenti dell’Istituto Giannone-Masi di Foggia.: dall’esperienza negli States al successo in Italia. La prossima tappa di Peppe Zullo è quella di domenica 27 settembre, quando  nella Cantina di Nuova Sala Paradiso, alle ore 11, sarà inaugurata la mostra “Tra cielo e terra. Frammenti Urbani” di Elisa Donetti. Si tratta di un’artista che recentemente ha esposto i suoi quadri a Milano, in due collettive organizzate per l’Esposizione Universale e curate da Gianmarco Puntelli e Giulia Sillato nel Palazzo dei Giureconsulti (a giugno) e nell’Expo Gate (ad agosto), spazio Sforza della Triennale. E’ proprio l’Expo di Milano l’anello di congiunzione tra l’arte pittorica di Elisa Donetti e quella culinaria di Peppe Zullo. Il cuoco orsarese, a maggio, ha rappresentato la cucina pugliese nel Padiglione Eataly, all’interno del quale ha gestito per un mese il Ristorante Puglia. L’evento è curato dagli architetti Nicola Tramonte e Tiziana Di Sipio. All’inaugurazione, oltre ai curatori e all’autrice della mostra, interverranno Peppe Zullo, il critico d’arte Gaetano Cristino e Gigliola Fania, docente dell’Accademia di Belle Arti di Foggia e presidente di Arte Ora.

La mostra potrà essere ammirata da lunedì 28 settembre a martedì 13 ottobre nella Cantina del Paradiso, un’opera architettonica che racconta lo spazio, la passione e l’ingegno di un luogo liberandone la capacità di accogliere e farsi esso stesso contenuto. Nel 2010, la cantina di Peppe Zullo, progettata da Nicola Tramonte con la collaborazione del maestro d’Arte Leon Marino, è stata selezionata e premiata alla Biennale di Venezia, Mostra Internazionale di Architettura, nella sezione dedicata a “Le cattedrali del vino”. Questa storia inizia così – racconta Tiziana Di Sipio – stando a desco in ‘Paradiso’ alla corte dello chef Peppe Zullo, in una calda giornata di mezza estate, degustando piatti semplici e prelibati della miglior tradizione pugliese. Due mondi d’arte si sono incontrati casualmente, scoprendo di avere in Expo 2015 un comune denominatore”.

VERSO IL 20° APPUNTAMENTO CON LA DAUNIA. L’Esposizione Universale di Milano è una traccia, il filo conduttore che fa della mostra di Elisa Donetti una vera e propria anteprima del ventesimo Appuntamento con la Daunia, l’evento organizzato da Peppe Zullo per promuovere le migliori espressioni del made in Italy. Due giorni (11 e 12 ottobre 2015) che aprono lo sguardo su un panorama di eccellenze usando le chiavi universali del gusto e della bellezza, intesi come elementi e valori per vivere pienamente, i “canali” attraverso i quali l’essere umano esprime il proprio benessere, sperimenta l’arte, la cucina, il paesaggio e la conoscenza come strumenti per rapportarsi felicemente al mondo. Quest’anno, Appuntamento con la Daunia avrà come tema “Expo A/R”, il racconto di un viaggio, un’esperienza di contatto e di apertura con le culture di tutto il mondo.

FAI UN VIDEO DELL’EVENTO COL TELEFONINO, ECCO COSA PUOI VINCERE (CLICCA QUI)

FRAMMENTI DI SOGNI COSTRUISCONO LA REALTA’. “I quadri della Donetti sono un tripudio di colori e di emozioni catturate su tela e scomposte in numerosi frammenti”, spiega Tiziana Di Sipio. “Raccontano di luoghi e paesaggi del suo mondo onirico e fanciullesco; animato da soggetti affini al magico e all’incantato mondo dell’illustrazione fiabesca”, aggiunge Nicola Tramonte. La Cantina del Paradiso rappresenta il cammino ideale, un percorso tra i sentieri onirici dipinti “Tra cielo e terra”, con un viale che si estende per circa 70 metri e accoglie “le opere sospese a mezz’aria, quasi a voler fluttuare nello spazio architettonico della cantina in simbiotica assonanza con il magico mondo donettiano”.

Tags
Mostra tutto

Related Articles

Back to top button
Close