ArchivioFoggiaIn Primo PianoTG CIA Puglia

Puglia e Serbia per l’olivicoltura, Foggia protagonista

La Puglia e la Serbia, insieme, per promuovere le migliori eccellenze enogastronomiche del Mediterraneo in un’ottica di rete, scambio e collaborazione: è questo l’obiettivo del sesto workshop di networking che ha visto protagoniste a Belgrado, in Serbia, gli scorsi 22 e 23 novembre 2019, la CIA Agricoltori Italiani di Puglia e diverse aziende sue associate.

Il sesto Transnational Networking Workshop si è svolto presso l’Hotel Tulip Inn Putnik di Belgrado ed è stato intitolato “TRADITIONAL AND PROTECTED PRODUCTS”, il cui tema è la produzione di prodotti tradizionali e certificati (DOP, IGP, ecc). Durante il workshop è stato presentato uno studio elaborato da CIA Agricoltori Italiani della Puglia intitolato “EXTRA VIRGIN OLIVE OIL: QUALITY AND TRACEABILITY IN THE PROVINCE OF FOGGIA” in cui si è discusso dell’olivicoltura della provincia di Foggia e del sistema di tracciabilità italiano. Il giorno successivo l’evento è stato concluso con un B2B presso l’Ethno Food and Drink Fair of Belgrade – Padigione 14 e CIA Puglia ha portato due aziende olivicole: APO  FG coop. Agricola e AGRIVERDE SERVICE di Abatantuono I.A. & C. sas che hanno presentato i loro olii. La Puglia, e la provincia di Foggia in particolare per quanto riguarda il workshop svoltosi in Serbia, approda sui mercati del Mediterraneo grazie a Innovagro, progetto finanziato nell’ambito del Programma Adrion. Si tratta di un’iniziativa che permette alle imprese agricole pugliesi associate a CIA Puglia di avere a disposizione un sistema di promozione innovativa a livello internazionale, attraverso il rafforzamento di una piattaforma interattiva e il sostegno all’ingresso sul mercato internazionale. “CIA Puglia ha scommesso sulla scelta di presentare i modelli agricoli dei propri associati legati al rispetto del territorio e alla valorizzazione delle capacità di integrazione con l’ambiente d il benessere sociale”, ha spiegato Raffaele Carrabba, presidente regionale di CIA Agricoltori Italiani della Puglia. “Quello che offre la piattaforma è un vero e proprio accompagnamento, con un servizio utile a valorizzare le singole produzioni e a lanciare il network del progetto Innovagro a beneficio degli associati”. Il progetto coinvolge Puglia, Serbia, Albania, Grecia, Slovenia e Croazia. Ci sono piccole, medie e grandi realtà del comparto primario pugliese pronte a esportare innovazione, conquistando un mercato internazionale sempre più interessato ai nostri modelli di agricoltura sociale ed ecosostenibile. Le nostre filiere produttive, quelle con maggiore capacità di creare valore aggiunto, sono la chiave di volta per allargare gli orizzonti commerciali delle imprese pugliesi. Partendo da dati concreti, CIA Puglia ha conquistato la fiducia degli operatori internazionali, primo requisito per intraprendere un percorso che vedrà protagoniste le aziende associate nelle successive tappe del progetto.

Tags
Mostra tutto

Related Articles

Back to top button
Close