Puglia

Le Bollicine di Puglia scalzano quelle del Nord: Foggia punta sulle produzioni locali

Anime Brille il 2 ottobre presenterà una carta degli spumanti tutta pugliese

FOGGIA – Le cantine daune e pugliesi incrementano la produzione di spumanti e Anime Brille azzarda la sfida commerciale e culturale di realizzare una carta delle Bollicine di Puglia. I prosecco e gli charmat di Veneto, Lombardia, Piemonte e Trentino saranno sostituiti da spumanti metodo classico e pas dose, bianchi e rosati vinificati ad Apricena (Le Grotte), Candela (Kandea), San Severo (Pisan-Battel e Terre Federiciane), Troia (Elda), Andria (Giancarlo Ceci) e Manduria (Felline). I vitigni sono quelli più identitari e territoriali: bombino bianco, falanghina, fiano, moscato, nero di Troia, negroamaro. Con anche la particolarità dell’autoctono pampanuto, preservato nell’area murgiana per ottenere un brut biologico e certificato vegano. La carta delle Bollicine di Puglia sarà presentata in anteprima in occasione del tradizionale evento Aperitime organizzato venerdì 2 ottobre, a partire dalle 20.30, in piazza Federico II a Foggia. La degustazione di tutti gli spumanti selezionati sarà accompagnata dal djset realizzato dal gruppo New Faces Eventi. La vineria del centro storico, già diventato Locale amico dei soci Slow Food, prosegue il percorso di costruzione della propria identità territoriale e rafforza la missione di promozione e valorizzazione, anche commerciale, dei prodotti della Daunia e della Puglia.

Tags
Mostra tutto

Related Articles

Back to top button
Close