GarganoIn Primo Piano

“Persone nuove”, cambia la musica a Mattinata

L'inno e le parole-chiave di chi ha vinto le elezioni mattinatesi

MATTINATA – La vittoria del nuovo sindaco di Mattinata Michele Bisceglia e della squadra di Noi Comunità non è stata soltanto elettorale, ma anche musicale. Per andare sul sicuro, gli avversari di Destinazione Comune hanno scelto Vasco Rossi e un suo brano del 2004, “Buoni o cattivi”, per dare una colonna sonora ai loro comizi; “quelli della melagrana”, invece, sono andati a “caparsi” un pezzo più recente e molto meno conosciuto, “Persone nuove” dei Meganoidi, band genovese che ha preso il proprio nome dai cattivi del cartone animato Daitarn 3. A suggerirla come ‘inno’ della lista è stata la moglie di uno dei candidati consiglieri. Così, nell’arco di oltre un mese, i mattinatesi hanno imparato a conoscere questa canzone dal ritmo accattivante, con una musica che trasmette speranza e allegria. Ad ogni iniziativa pubblica, prima dei flash mob di quartiere e a precedere i tre comizi di Piazza Aldo Moro, le casse dell’impianto audio di Noi Comunità diffondevano questa canzone dal testo denso di significati. In “Persone nuove” si parla di una comunità aperta alle diversità, fatta di uomini e donne che viaggiano insieme pur avendo occhi, colori e lingue differenti. Una comunità che si concentra “sul cammino” da intraprendere e sulle storie che descrivono quel percorso. “Non c’è alcuna traccia di condottieri bugiardi”, recita il testo della canzone, “Sono uno di quelli a cui non va più tutto bene, ora parto e ti vengo a cercare, non giocheranno sulla nostra pelle, ci sdraieremo su un pavimento di stelle e toccherà a noi fare brillare e danzare il sistema solare”.

LE PAROLE CHIAVE. Diverse volte, nel corso della campagna elettorale il candidato sindaco e i candidati consiglieri di Noi Comunità hanno procunciato questa frase: “Non abbiamo lasciato nulla al caso”. Sono stati i primi a muoversi perché erano pronti da tempo a impegnarsi direttamente. Si sono organizzati prendendo le mosse da “Pacificazione”, un movimento nato dal basso per lanciare azioni concrete e una nuova visione del futuro di Mattinata. “Nulla al caso”, dunque, ed ecco allora i forum, i dibattiti, il coinvolgimento del tessuto sociale, culturale ed economico di Mattinata che non si è fermato neanche durante il lockdown quando il gruppo ha deciso di utilizzare le piattaforme digitali offerte dal web per alimentare la discussione e raccogliere idee e proposte dai mattinatesi di tutto il mondo. Di qui, l’altra parola chiave: “percorso”. “Noi Comunità non è mai stato un cartello elettorale” messo su in qualche settimana aggiungendo e incollando pezzi: sia la candidatura di Michele Biseglia che quelle dei suoi aspiranti consiglieri sono maturate nel tempo, cresciute e definitivamente acquisite cammin facendo. L’ultima parola chiave del successo di questa storia mattinatese è “coraggio”. Il coraggio di denunciare il malaffare e tutto quello che non va, di far voltare pagina a un intero paese, di prendersi la responsabilità di esporsi e impegnarsi pubblicamente per costruire il cambiamento.

MATTINATA CAMBIA MUSICA. Ecco il testo di “Persone nuove”.

“Voglio stare con quelli che vedono con i miei occhi, sorridere a quelli che non parlano la mia lingua, guardare il volto di coloro che non mi somigliano, parlare con quelli che non hanno nulla ma possiedono tutto, e viaggiare con le persone di cui non conosco il nome: persone nuove. E’ andata come è andata, non so se fosse un viaggio di ritorno o solo andata, resisterò comunque vada sempre più vicino alle parole giuste, per potermi concentrare sul cammino e sulle storie.E’ con piacere che mi riconosco tra i suoni e le voci, sorridere a quelli che non ho mai visto prima, guardare e guardare il ricordo di chi non ricordo, parlare con quelli che ti levano tutto e ottengono nulla, viaggiare con le persone, siamo un solo colore: persone nuove. E’ andata come è andata, non so se fosse un viaggio di ritorno o solo andata, resisterò comunque vada sempre più vicino alle parole giuste, per potermi concentrare sul cammino e sulle storie. Amo osservare la terra dall’alto come gli astronauti, da qui non si vedono i confini e i destini, vedo montagne, fiumi, oceani e pianure, ma non c’è alcuna traccia di condottieri bugiardi, viaggiare con le persone per qualsiasi ragione, partiamo domani. E’ andata come è andata, non so se fosse un viaggio di ritorno o solo andata, resisterò comunque vada sempre più vicino alle parole giuste, per potermi concentrare sul cammino e sulle storie. Sono uno di quelli a cui non va più tutto bene, ora parto e ti vengo a cercare, non giocheranno sulla nostra pelle, ci sdraieremo su un pavimento di stelle e toccherà a noi fare brillare e danzare il sistema solare”. 

VAI AI LINK, LEGGI ANCHE:

Michele Bisceglia è il nuovo sindaco di Mattinata

Bisceglia: “Mattinata il paese delle opportunità”

“Coraggio Mattinata”, il primo comizio in Piazza Aldo Moro

Mattinata, il forum sul turismo

Tags
Mostra tutto

Related Articles

Back to top button
Close