Tavoliere

San Severo riparte col Mercato della Terra (con galleria fotografica)

L'iniziativa della Condotta Slow Food Foggia e Monti Dauni

SAN SEVERO (Fg) – Buona la prima, e anche gustosa. Domenica 23 maggio, in via Mercurio 3 a San Severo, è stato inaugurato il primo “Mercato della Terra” di tutta la Puglia. Nello spazio ampio e moderno del mercato coperto posto in zona Porta San Marco, la Condotta Slow Food di Foggia e Monti Dauni ha organizzato una giornata all’insegna della grande vocazione agricola e agroalimentare della Capitanata. Una decina di aziende ha esposto i propri prodotti locali, freschi e stagionali. Vere e proprie delizie per il palato: miele, conserve, pasta prodotta con le migliori qualità di grano duro del Tavoliere, verdure e molto altro. Sono quelli che Slow Food valorizza come veri e propri “artigiani del cibo”. Tra un banco e l’altro, inoltre, hanno trovato spazio anche le fotografie del Circolo fotografico Estate 1826.

D’ora in poi, il “Mercato della Terra” aprirà ogni terza domenica del mese, dalle ore 13 alle 13.30, con appuntamenti mensili che continueranno a valorizzare quanto di buono viene prodotto a San Severo e in tutta la Capitanata.

Il sindaco Francesco Miglio, presente all’inaugurazione, ha sostenuto l’iniziativa assieme a tutta l’Amministrazione comunale.

L’area in cui ha preso vita il “Mercato della Terra” è centrale, posta nel cuore di San Severo, nelle immediate vicinanze dei luoghi più frequentati. Si trova in una zona di passaggio, con un flusso continuo di persone che, in questo modo, hanno la possibilità di fermarsi, farsi un giro tra i banchi, osservare e acquistare, chiedere informazioni sulle iniziative di Slow Food e fruire di tante iniziative differenti che troveranno in via Mercurio un nuovo punto di riferimento.

Da quando la situazione epidemiologica ha cominciato a registrare un netto calo dei contagi, quella di domenica 23 maggio è stata la prima iniziativa che ha il sapore della ripartenza. Si ricomincia dalla Terra, dagli spazi che diventano contenuto e contenitori di socialità, cultura e di impresa e lavoro.

Mostra tutto

Related Articles

Back to top button